La violenza non è commestibile, corteo a Verona il 26 novembre


“Quanto siamo assoggettati al potere della violenza? Quanto lo conosciamo? Per rispondere a questa domanda abbiamo bisogno – insieme alla voce delle donne – della voce degli uomini“, è l’appello di DIMA onlus, che produce arte contemporanea e azioni performative collaborando con artisti e con persone in particolari situazioni di svantaggio.

Ecco l’invito completo:
“Condizione fondamentale per interrogarci obiettivamente o almeno per essere meno condizionati ci sembra quella di uscire di casa, di trovarci in strada fuori dalle mura domestiche protette, dalle ragioni accettabili, dalle giustificazioni sensate.
Per questo organizziamo un corteo, un’azione collettiva alla quale sono tutte e tutti invitati, specialmente gli uomini, e le associazioni culturali, sportive, sindacali, professionali, di categoria nelle quali si ritrovano.
L’azione collettiva chiede presenza in persona, per permettere a ognuno di portare le proprie precise parole, che siano domande o risposte non importa – l’importante è che generino movimento per rompere l’ immobilità in cui ci troviamo.
Venite dunque numerosi, avremo da spendere anche le parole che dal carcere il gruppo di MicroCosmo ci ha donato, avremo azioni da condividere, avremo opere d’arte per rilanciare il non detto.
Ma sopratutto condivideremo l’inedito, arricchiremo il lessico, daremo sostanza al dialogo con la presenza insostituibile di ognuno di voi”.

L’azione si svolgerà sabato 26 novembre 2016, con partenza da Portoni Borsari alle ore 16.00 e percorrendo Via Oberdan arriverà in Piazza Bra.
INFO: fb DimaContemporaryArtOnlus dimaonlus@gmail.com

Locandina


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia