Rapporto sulle disuguaglianze di genere


Si parte dal Gender Global Gap per discutere sulle disuguaglianze

Parità di genere è sinonimo di maggiore competitività dei paesi. Il Gender Global Gap è il rapporto appena pubblicato del World Economic Forum, che fa il punto sulle pari opportunità tra uomini e donne in 142 paesi diversi, affrontando 4 macro temi:

  • Vita economica. La partecipazione al mercato del lavoro formale e la distribuzione della ricchezza sono ancora fortemente sproporzionate.
  • Salute. L’accesso alla salute ha fatto grandi passi avanti; 35 paesi, infatti,  hanno chiuso il divario tra donne e uomini.
  • Educazione. Uomini e donne sono quasi pari (li separa un piccolo 5%).
  • Partecipazione politica. Si registrano rilevanti miglioramenti ma rimane il settore con il divario è più ampio

In testa alla classifica dei Paesi più virtuosi in tema di parità di genere rimangono Islanda, Finlandia e Norvegia seguite da Svezia e Danimarca.

L’Italia si classifica solo al 69esimo posto, anche se in miglioramento rispetto al 71esimo e 80esimo posto dei due anni precedenti. È soprattutto l’esclusione delle donne dalla vita politica ed economica che tiene così in basso il nostro Paese. Tra le prime 20 troviamo Francia e Germania dietro a Nicaragua, Rwanda, Filippine, Belgio e Irlanda.

In generale il rapporto sottolinea che per raggiungere il 100% di uguaglianza, e quindi la piena parità di genere, ci vorranno 81 anni.

Per saperne di più:

Scarica il Rapporto completo

Utilizza la mappa navigabile

Guarda il video


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia