Raccolta fondi “BOLLETTA SOSPESA”


Cisl e Adiconsum Verona, in collaborazione con Banca Etica, presentano la BOLLETTA SOSPESA: un aiuto concreto per combattere la povertà energetica. L’iniziativa congiunta ha lo scopo di aiutare le fasce della popolazione scaligera più in difficoltà sostenendole nel pagamento delle utenze di luce e gas.
 
L’intervento di aiuto dei soggetti in difficoltà economica nel pagamento delle bollette si articola in una preliminare raccolta fondi che si concluderà alla fine di marzo 2023.
 
Successivamente gli importi verranno distribuiti ai Servizi sociali dei Comuni o degli Enti caritatevoli scaligeri partecipanti al bando che verrà emesso entro la prossima primavera.
 
La distribuzione dei fondi avverrà tenendo conto delle istanze ricevute che riguarderanno il rimborso delle bollette di utenti con reddito Isee fino a €.10.632,94 (senza altre condizioni di accesso al beneficio) ovvero utenti con reddito Isee da €.10.632,95 fino a €.40.000,00 ma che non riescono a far fronte al pagamento delle bollette a causa di una sopravvenuta perdita della capacità reddituale. Verranno pertanto rimborsati gli aiuti elargiti ai singoli per i consumi riferiti all’ultimo trimestre 2022 e primo trimestre 2023.
 
“La situazione è molto pesante. Vedremo quali misure il Governo assumerà per frenare l’ascesa dei prezzi del caro bollette. È giusto utilizzare l’extra gettito Iva di questi mesi. Così come è doveroso tassare i maxi profitti delle imprese energetiche che stanno facendo ‘cartello’ applicando aumenti ingiustificati dei prezzi, ed utilizzare le entrate per alimentare il fondo contro il caro bollette”. Sottolinea Giampaolo Veghini, segretario generale della Cisl scaligera.
 
“L’iniziativa che lanciamo oggi assieme alla Cisl – dichiara Davide Cecchinato, Presidente Adiconsum Verona – è un ulteriore strumento di lotta alla povertà energetica che attanaglia le famiglie scaligere. Oltre agli incontri informativi pubblici, al protocollo di verifica dei contatori con la locale Camera di Commercio, alle azioni di tutela individuale e collettiva del consumatore scaligero, oggi aderiamo ad un progetto concreto volto ad allievare le difficoltà economiche legate al caro energia”.
 
“Banca Etica – ricorda Giovanni Alenghi, responsabile della filiale di Verona – ha offerto molto volentieri la propria disponibilità a collaborare all’iniziativa di “bolletta sospesa”, mettendo a disposizione le competenze e un conto corrente per la raccolta fondi”.
 

Per fare una donazione: intestazione-causale sono “Bolletta sospesa” e l’Iban del conto corrente è:

IT27M0501811700000017237439


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia