Manuale di buone prassi per i servizi a supporto degli interventi di collocamento mirato


Il passaggio di competenze in materia di Politiche attive del lavoro dalle Amministrazioni Provinciali all’Amministrazione Regionale iniziato nell’aprile del 2018 ha fatto emergere le grandi differenze territoriali che nel tempo si sono radicate nelle 7 Province del Veneto nell’organizzazione dei servizi del territorio a supporto degli interventi di Collocamento Mirato.
La Regione Veneto con la DGR nr. 1508 del 16 ottobre 2018 ha promosso la presentazione di progetti a valere sul Fondo Regionale per l’Occupazione dei Disabili (FRD) – Programma di interventi in materia di collocamento mirato 2018-2019 (Art. 4 legge regionale 3 agosto 2001 n. 16 Area Capitale umano, Cultura e Programmazione Comunitaria – Direzione Lavoro) con l’obiettivo di:

  • Promuovere l’inserimento sociale e lavorativo delle persone con disabilità iscritte alle liste del collocamento mirato e aumentarne l’occupabilità.
  • Consolidare, come prevede l’art. 1 del D.Lgs. 151/2015, una rete integrata con i servizi sociali, sanitari, educativi e formativi del territorio per lo svolgimento di attività di accompagnamento e di supporto della persona con disabilità presa in carico.

Per il territorio di Verona e provincia, il progetto FOR-TI a Verona: rete provinciale per la FORmazione e l’accompagnamento al Tirocinio e al lavoro dei disabili e attività di supporto al servizio pubblico di Collocamento Mirato (Dgr 1508/18) è stato gestito dal Capofila Centro Polifunzionale Don Calabria.

Il Programma ha permesso di finanziare l’attività di supporto al Collocamento Mirato per le persone con disabilità e per i Servizi pubblici di Collocamento Mirato.
Per valorizzare le relazioni esistenti, agli Enti Capofila del progetto è stato chiesto di definire un Piano Provinciale che comprendesse il maggior numero possibile di soggetti coinvolti nella
rete del Mirato e che individuasse i bisogni e le azioni che necessitano di priorità nel territorio.
Il Piano Provinciale del Collocamento Mirato di Verona ha coinvolto 26 partecipanti a rappresentanza del Collocamento Mirato, dei 3 SIL (Servizi di Integrazione Lavorativa) dell’Aulss 9, i Serd (Servizi dipendenze), i CSM (Centri Salute Mentale), Inail, Cooperative sociali, Confindustria, Servizi per il lavoro, Agenzie interinali ed Enti di formazione.

 

scarica il manuale


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia