Tutti in pullman a Brescia per difendere il posto di lavoro


L’ASO Group, società siderurgica bresciana che nel 2010 ha acquistato la SPS di Vallese d’Oppeano, ha annunciato l’esubero di 35 lavoratori su 113 occupati. La direzione aziendale il 9 ottobre scorso, durante l’incontro con il sindacato e la rsu, ha dichiarato che non ha più intenzione di procedere all’investimento previsto nel piano industriale al momento dell’acquisizione. L’acciaio speciale smetterà di essere prodotto nello stabilimento di Vallese a fine anno e verrà prodotto nello stabilimento di Ospitaletto.

Questa scelta aziendale comporterà un ulteriore ridimensionamento dell’occupazione nel sito di Vallese. Infatti in questi due anni circa una quindicina di lavoratori hanno lasciato l’azienda e altrettanti sono stati trasferiti negli stabilimenti bresciani.

“Abbiamo dichiarato 8 ore di sciopero – dichiara Giovanni Ballan segretario della Fim Verona – lo scorso 17 ottobre con l’obbiettivo di contrastare gli esuberi e per chiedere investimenti anche negli altri reparti nello stabilimento veronese”.

Una trentina di lavoratori nella giornata di sciopero hanno raggiunto in pullman la sede centrale di Ospitaletto (BS)con l’obbiettivo di coinvolgere nella loro lotta anche i colleghi di lavoro bresciani.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia