Rinnovi rsu Fondazione Arena, molto è stato fatto, molto si può ancora fare


Dal 25 al 28 agosto si terranno le elezioni per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie in Fondazione Arena. Nell’avvicinarsi a questo importante appuntamento la Fistel-Cisl intende ringraziare chi si è impegnato durante queso mandato, appena concluso, nel trovare soluzioni ai problemi emersi. “Questo triennio è stato caratterizzato da una stretta dei finanziamenti, dalla promulgazione di una legge che penalizza il settore, con blocchi della contrattazione e delle assunzioni ed il rischio di tagli sulle retribuzioni derivanti dalla contrattazione di 2° livello” spiega Antonio Belviso segretario fistel “A questo si aggiungono anche i tagli del Fus, dovuti alla situazione di difficoltà economica che attraversa il nostro Paese. In questo difficile periodo, ci siamo assunti la responsabilità e l’impegno di salvaguardare l’occupazione complessiva, chiedendo alla Fondazione, la garanzia di una programmazione certa negli anni al fine di garantire tutto il personale  stabile e aggiunto, oltre a chiedere pressantemente l’indizione di bandi di concorso a copertura dei posti vacanti in tutti i settori del Teatro”. Risultato sono le 29 assunzioni da mettere in concorso a copertura dei posti vacanti per le quali, nell’ultima riunione del 4 agosto, tra i Segretari Provinciali ed il Sovrintendente, quest’ultimo ha comunicato  che nel mese di settembre/ottobre verranno banditi i concorsi.“È una cosa particolarmente importante che il sovrintendente si sia impegnato, occasione di un incontro ufficiale, a emettere in settembre i bandi per le stabilizzazioni del personale ora precario. Si tratta di livelli definiti apicali e la questione è ancora più significativa se si pensa alla situazione in cui versava la fondazione e le arie nefaste che provenivano da Roma sul fus” commenta Massimo Castellani, segretario generale Cisl Verona “Il senso di responsabilità tenuto dalla Cisl in questi anni, avendo attenzione prima di tutto dei posti di lavoro e del futuro della fondazione e soprattutto di chi lavora, è stato premiato dalla decisione assunta dalla fondazione”. Subito dopo il rinnovo delle RSU ci saranno importanti questioni da affrontare come il  rinnovo del Contratto Nazionale e quello Integrativo Aziendale, la gestione del Teatro con le nuove norme della Legge 100, la discussione sulle tipologie dei contratti a termine e la salvaguardia delle graduatorie per gli aggiunti. Questioni che saranno un importante banco di prova per tutta la RSU ma soprattutto per i rappresentanti sindacali della fistel-CISL. Per fare questo l’organizzazione punta su un gruppo di candidati e candidate, composto da Sara Airoldi (orchestra), Andrea Bonaldo (coro), Gianfranco Bortolotti (tecnici/elettricisti), Tiziana di Pietro (amministrativi), Luigi Maria Barilone (aggiunto coro), Francesco Mazzoleni (aggiunto orchestra), Norma Pallaroni (aggiunto orchestra), che ritiene in grado di rappresentare tutti i settori  della Fondazione Arena, portando l’esperienza di quelli che hanno lavorato negli ultimi anni come Delegati, assieme alla nuova linfa portata da quelli che si presentano per la prima volta.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia