Prestito d'onore


COS’E’ IL PRESTITO D’ONORE:

La Provincia, la Fondazione Cariverona e 11 Comuni della Provincia hanno creato un fondo per erogare un microcredito a favore di quei lavoratori che, a causa della crisi, hanno momentanee difficoltà economiche. Il prestito d’onore non è un sussidio, ma un vero e proprio prestito. E’ diverso però dai normali prestiti di banche e finanziarie, perché dedica particolare attenzione alle persone e ai loro bisogni: è un percorso d’aiuto.

CONDIZIONI:

· Prestito di massimo 2.000 euro

· A tasso 0, restituzione in 24 mesi

· La restituzione inizia dopo 12 mesi, per lasciare il tempo al beneficiario di stabilizzarsi dal punto di vista lavorativo ed economico

· Il prestito servirà per coprire spese connesse ai bisogni (spese già scadute, quali ad es. affitti arretrati, bollette, rette scolastiche)

CHI PUO’ RICHIEDERE IL PRESTITO:

· Lavoratori dipendenti disoccupati (anche in mobilità)

· Lavoratori sospesi (in cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga)

· Lavoratori sottoccupati o in situazione di fragilità occupazionale (es. soci di cooperative, lavoratori con contatto intermittente, o chi ha contratti inferiori ai 6 mesi o a 15 ore settimanali)

· Dipendenti di aziende in stato di crisi

· Lavoratori autonomi che abbiano cessato o sospeso l’attività lavorativa

ALTRI REQUISITI:

· Essere residenti nei Comuni aderenti al progetto: Verona, Belfiore, Fumane, Grezzana, Isola della Scala, Legnago, Ronco all’Adige, S.Bonifacio, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Sona, Valeggio sul Mincio

· Presentare documenti (bollette, solleciti ecc.) che dimostrino il fatto di non essere in grado di pagare bollette, affitti, rette scolastiche e simili

Volantino


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia