OFV ammessa all'amministrazione straordinaria. L’inizio dell’attività lavorativa ritorna ad essere concreta.


Con Decreto, depositato questa mattina in Cancelleria, il Tribunale di Verona dichiara aperta la Procedura di Amministrazione Straordinaria della OFV spa.

Decisione attesa dai 204 lavoratori, che li premia per la costanza e perseveranza avuta in questi lunghi 10 mesi nel credere che la ripresa lavorativa all’interno degli stabilimenti di Via Campo Marzo fosse possibile.

Ora, secondo quanto previsto dal Dlgs 270 del 1999, che disciplina la procedura dell’Amministrazione Straordinaria, il Mise nominerà, entro cinque giorni dall’avvenuta comunicazione da parte del tribunale, il Commissario Straordinario che gestirà l’azienda e redigerà un piano industriale che definirà il percorso dell’affitto e della successiva vendita della OFV spa.

Sul tavolo del Commissario Straordinario ci saranno le due manifestazioni d’interesse arrivate in risposta al bando pubblicato lo scorso mese.

Una dalla Sitav spa, facente parte di un gruppo industriale, operante nel campo della manutenzione e revamping di materiale rotabile, con più di 600 addetti; mentre il secondo soggetto è una società di nuova costituzione rappresenta dall’Avvocato Cinti. La prima ha posposta un contratto d’affitto di 360mila euro, la seconda di 60mila euro.

Nei prossimi giorni ci attiveremo per predisporre la domanda di proroga della Cassa integrazione straordinaria per un altro anno.

L’ammissione all’Amministrazione Straordinaria è un risultato che consente la possibilità concreta di ripartenza lavorativa. Risultato ottenuto grazie alla tenacia dei lavoratori e l’attenzione mostrata dalle Istituzioni e dalla Politica Veronese. Quando si fa rete anche gli obiettivi più insperati si possono raggiungere.

Fim-Fiom-Uilm Verona
M. Nobis S. Zantedeschi A. Veneri


2020 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia