Metti al sicuro il tuo 730, affidati al Caf Cisl!


Sei alle prese con la raccolta della documentazione per la verifica e l’elaborazione della tua dichiarazione dei redditi?
Di seguito trovi le principali novità del modello 730/2016. Potresti trovare informazioni utili che fanno al caso tuo!

Ti ricordiamo che il 7 maggio la Cisl organizza un incontro gratuito sui principali sconti a favore della famiglia nel 730, per saperne di più clicca qui

Spese per ristrutturazione, per acquisto mobili e per risparmio energetico: le detrazioni sono prorogate anche a tutto il 2016.

  • Per le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio e per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, la detrazione continua ad essere del 50 per cento.
  • Relativamente alle spese per gli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici e per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche, su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità, la detrazione è confermata al 65 per cento.
  • Segnaliamo che nell’ambito delle spese per interventi di risparmio energetico viene riconosciuta, a partire dall’anno 2015, la detrazione del 65 per cento anche per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari e di impianti di climatizzazione invernali dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Spese per la frequenza scolastica e per corsi universitari, novità e conferme.

  • Da quest’anno è possibile fruire della detrazione del 19% per le spese sostenute per la frequenza delle scuole d’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado per un importo annuo non superiore ad euro 400 per alunno o studente.
  • È possibile continuare a fruire della detrazione del 19% per le spese di istruzione sostenute per la frequenza di corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali, di perfezionamento e/o di specializzazione universitaria, tenuti presso università o istituti pubblici o privati, italiani o stranieri. Per le università non statali italiane e straniere le spese detraibili non devono essere superiori a quelle stabilite annualmente per ciascuna facoltà universitaria con decreto del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, tenendo conto degli importi medi delle tasse e contributi dovuti alle università statali.

Erogazioni liberali alle ONLUS, agevolazione più consistente.

Segnaliamo che passa da 2.065 a 30.000 euro annui l’importo massimo delle erogazioni liberali a favore delle Onlus per cui è possibile fruire della detrazione del 26 per cento.

Se non hai ancora preso appuntamento chiama la sede a te più vicina e prenota la tua dichiarazione dei redditi (centralino unico per tutta la provincia 0458096027)

Che documenti servono?


2020 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia