Le politiche passive per i lavoratori somministrati


Le Politiche Passive del Lavoro del Fondo a favore dei lavoratori/lavoratrici a tempo determinato e indeterminato in somministrazione si sostanziano:

  • nel fondo di solidarietà, attraverso il quale Forma.Temp eroga:
    – la prestazione in caso di riduzione o sospensione del lavoro finalizzata ad assicurare, ai lavoratori assunti con contratto a tempo determinato e indeterminato in somministrazione, una tutela in costanza di rapporto di lavoro nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa attivate dall’impresa utilizzatrice presso cui sono impiegati (L.92/2012). A tale prestazione, anticipata al lavoratore dall’ApL, è possibile accedere solo se in possesso del requisito di almeno 90 giornate lavorative in somministrazione;
    – la prestazione in caso di cessazione del rapporto di lavoro definita anche sostegno al reddito che consiste in un contributo una tantum pari a € 750 lordi in favore dei lavoratori precedentemente assunti con contratto a tempo determinato in somministrazione, che risultino disoccupati da almeno 45 giorni e che abbiano lavorato almeno 5 mesi nell’arco degli ultimi 12;
  • nella procedura in mancanza di occasioni di lavoro (art. 25 CCNL) che consiste in un contributo di € 850 lordi/mese per 6 o 7 mesi al lavoratore/lavoratrice a tempo indeterminato fuori missione di lavoro.

Per ulteriori info emiliano.galati@cisl.it


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia