Gli effetti di una cattiva gestione non ricadano sui dipendenti


È desiderio comune che l’aeroporto Catullo decolli, perché è necessario sia per l’economia veronese sia perché lo scalo possa essere di riferimento per il nord Italia.

La collocazione geografica veronese necessita, sempre più, di un sistema di infrastrutture, supportato da strade, treni, aeroporto, efficienti e moderni.

Inoltre, la vocazione turistica della città scaligera abbisogna di un sistema aeroportuale adeguato. Ed è per questo che come CISL ribadiamo, che in questa fase di crisi economica e occupazionale non è assolutamente accettabile che le ricadute di una cattiva gestione, anche politica, del Catullo ricadano così pesantemente sui dipendenti.

Nessuno posto deve essere perso, dobbiamo tutti essere impegnati per utilizzare ogni strumento perché nessuno venga licenziato e che la ripresa dello scalo veronese possa rappresentare anche una ripresa occupazionale.

È troppo semplice e ingiusto che una cattiva gestione politico-amministrativa abbia come elemento di soluzione la drastica riduzione del personale.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia