Integrazioni legislative D.Lgs 81/08


A breve 3 novità legislative
andranno a implementare il D.Lgs 81/08 sugli argomenti di seguito
elencati.

1)PUBBLICAZIONE DPR QUALIFICAZIONE IMPRESE E LAVORATORI AUTONOMI che operano in ambienti sospetti di inquinamento o confinati.

E’ imminente la pubblicazione di un DPR in tema di criteri per la
qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi che operano in
ambienti sospetti di inquinamento o confinati.
Si è svolta una consultazione di merito da parte del Ministero del
lavoro e delle politiche sociali con le Parti sociali e  sono stati
individuati in modo congiunto e condiviso i requisiti principali che
dovranno essere obbligatoriamente rispettati dalle imprese nello
svolgimento delle procedure di intervento.
Dopo i frequenti infortuni mortali sul lavoro dovute a tali
operazioni, il decreto diviene necessario ed urgente.
2)ACCORDO STATO REGIONE SULLA FORMAZIONE
E’ stata raggiunta l’intesa tra Stato e Regioni sul testo
dell’Accordo, in merito alla formazione dei LAVORATORI,PREPOSTI
e dei DIRIGENTI, ai sensi dell’art.37 del d.lgs. n.81 del 2008 s.m.,
e della formazione dei datori di lavoro (per lo svolgimento del ruolo
di Rspp), ai sensi dell’art.34, del d.lgs. n.81 del 2008 s.m..
Per l’uscita dell’Accordo si attende però che il Comitato speciale
della Comissione consultiva permanente concluda i lavori in merito ai
criteri di qualificazione della figura del formatore per poter
fornire uno strumento completo e coerente per lo svolgimento della
formazione obbligatoria in azienda.
Il tempo ipotizzato prevede al massimo ancora un mese di lavoro.
3)INDICAZIONI ESPLICATIVE  REACH
Stanno per essere varate le prime indicazioni esplicative in merito
alle implicazioni del Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), del
Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) e del Regolamento (UE) n.
453/2010 (concernente le disposizioni sulle schede di dati di
sicurezza), nell’ambito della normativa vigente in materia di salute
e sicurezza nei luoghi di lavoro (Titolo IX del d.lgs. n. 81 del 2008
s.m. Capo I “Protezione da Agenti Chimici” e Capo II “Protezione da
Agenti Cancerogeni e Mutageni”). Sulla base di tali indicazioni si
potrà intervenire per aggiornare il documento di valutazione dei
rischi.
 
Vi comunicherò tempestivamente quando tali novità si
trasformeranno in appositi dispositivi di legge e i tempi per la loro
applicazione.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia