Due occasioni di aiuto


Informiamo che il prossimo venerdì 19 luglio alle ore 13 si chiude la raccolta di adesioni alla nuova carta acquisti. Quanti fossero interessati devono quindi affrettarsi presso gli sportelli del comune di Verona o rivolgersi per le informazioni del caso al Segretariato sociale della CISL di Verona.

Procederà invece fino al 30 settembre, essendo stata prorogata l’iniziale scadenza del 30 giugno, la raccolta delle adesioni alla “Home care “ (assistenza domiciliare) attivata dal comune di S. Bonifacio e da altri 16 comuni limitrofi. Anche in questo caso invitiamo gli interessati a richiedere le informazioni presso il nostro Segretariato Sociale.

Entrambe le iniziative sono il frutto del decisivo interessamento della CISL.

La “nuova carta acquisti” rappresenta il tentativo fortemente voluto dalle strutture nazionali di CGIL CISL e UIL di percorrere una via nuova negli interventi pubblici di contrasto alla povertà. L’idea centrale è quella di passare dalla mera erogazione di un piccolo assegno ad una platea imprecisata e poco verificabile di richiedenti a quella di erogare un assegno molto più impegnativo ad un numero controllato di famiglie “gravemente bisognose”. Altro elemento qualificante di questa nuova impostazione è la presa in carico con un progetto di emersione dalla povertà della “famiglia bisognosa”.

Per adesso si tratta di una sperimentazione che interessa solo i residenti nel comune di Verona. L’ipotesi iniziale, da confermare adesso a fine raccolta delle domande, prevedeva la presa in carico di circa 300 famiglie.

L’ “Home care premium” rappresenta invece un interessante tentativo di supportare con particolari prestazioni sociali e/o con un assegno mensile ( per un valore massimo di 1250 € ) le persone non autosufficienti o di ridotta autosufficienza. Sono risorse che l’INPS / INPAP ha messo a disposizione previa adesione al Bando da parte dei comuni.

Il merito di essere riusciti ad acquisire questo importante beneficio è sicuramente dei comuni che hanno aderito al bando. Non bisogna però dimenticare ( la gratitudine non è un sentimento che caratterizza i nostri politici ) l’apporto decisivo del Segretariato sociale della CISL che ha per tempo individuato, illustrato e proposto ai comuni il bando in questione.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia