Compometal, interrogazione a 2 ministri


La crisi della Compometal, con il ripetuto sollecito dei sindacati FIM e FIOM, riunisce nove deputati veronesi in un´interrogazione bipartisan rivolta a Corrado Passera, ministro dello Sviluppo e a Elsa Fornero, ministro del Lavoro. Primo firmatario è Gianni Dal Moro, deputato Pd. Gli altri firmatari, nell´ordine, sono Antonio Borghesi, Idv; Alessandro Montagnoli, Francesca Martini e Matteo Bragantini, Lega; Giampaolo Fogliardi, Pd; Alberto Giorgetti, Pdl, Giovanna Negro, Lega; Federico Testa, Pd. La crisi della fonderia ex Biasi ora della famiglia garro coinvolge 130 dipendenti in cassa integrazione straordinaria da gennaio. A inizio marzo la Provincia ha deciso che al Centro per l´impiego di Verona funzioni uno Sportello compometal per raccogliere i curricula dei dipendenti da ricollocare sul mercato del lavoro. Dal Moro e gli altri otto deputati, dopo aver ripercorso le tappe della crisi, chiedono ai ministri dello Sviluppo e del Lavoro «quali iniziative, e in quali tempi, ritengano di adottare»; a Passera se «intenda verificare se a livello nazionale o internazionale si possano individuare imprenditori disposti a investire nell´ azienda» e se la Fornero «ritenga di potersi attivare per elaborare processi di reinserimento occupazionale dei lavoratori sul territorio». M.Tr.

Da L’Arena del 29/03/2012

Leggi il testo integrale dell’interrogazione parlamentare


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia