Bonus assunzioni a tempo indeterminato


matita
L’esonero contributivo, entro il limite do 8.060 euro annui, per un periodo di 36 mesi  previsto dall’ articolo 1, comma 118, della legge 190/2014 per le assunzioni a tempo indeterminato, effettuate nel corso dell’anno 2015, è in attesa delle istruzioni che dovranno, a breve, essere fornite dalle amminstrazioni competenti.
Nel corso del forum lavoro del 28 gennaio 2015,  evento organizzato dal quotidiano Il sole 24 ore, in collaborazione con la fondazione studi dei consulenti del lavoro e la partecipazione del ministero del lavoro, dell’Inps e dell’Agenzia delle entrate, sono state fornite alcune indicazioni  che, se confermate, produrranno certamente un impatto positivo sull’accesso all’agevolazione.
In primo luogo la procedura dovrebbe rivelarsi molto semplice e consistere nella sola comunicazione all’Inps, attraverso il canale dell’Uniemens, del codice relativo all’assunzione agevolata; altro aspetto di assoluto rilievo è l’apertura,  manifestata dall’Inps, secondo cui il bonus dovrebbe spettare anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un precedente contratto a termine.   
L’Istituto previdenziale conferma, invece, la necessità che il riconoscimento del bonus sia condizionato dalla presenza della regolarità contributiva mentre cautela è emersa in merito all’assoggettamento dell’incentivo ai requisiti generali in materia di agevolazioni contributive previsti  dall’ articolo 4, commi da 12 a 15, della legge 92/2012 (diritti di precedenza, sospensioni dal lavoro in atto).

2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia