Politica veronese se ci sei batti un colpo


Verona perde i pezzi.

Il manifatturiero sta progressivamente e velocemente scomparendo, Gardaland licenzia, la Fondazione Arena non si sa che futuro avrà e l’Aeroporto è stato relegato al livello di quello di Lamezia terme o di Alghero. E, come se non bastasse, il Ministro Passera ha proposto che lo scalo di Montichiari, costato all’aeroporto Catullo 160 milioni, passi alla regione Lombardia, la quale potrà chiuderlo e destinare l’area ad altri usi.

Sembra una favola a brutto fine se non si trattasse di un investimento, con soldi dei Veronesi, di 160 milioni di euro.

Ha ragione a chiedersi il Presidente Arena se ci sono interessi diversi che vogliano mettere in difficoltà l’aeroporto scaligero. Ci sono sì interessi diversi, altro che. I lombardi si troveranno un aeroporto già pronto da inserire nel circuito degli scali di Malpensa, Linate e Bergamo e ad ogni uno con la sua caratterizzazione.

Cosa si deduce ? che la politica Lombarda o Meneghina pesa e conta più di quella veronese. Ma noi non eravamo un po’ imparentati con  i politici  Lombardi? O quando si tratta di interessi i parenti non si fanno trovare.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia