Le politiche attive del Veneto


La Giunta Regionale ha deciso, il 3 ottobre scorso con la DGR n. 1815 , di sostenere con un ulteriore finanziamento i progetti di politiche attive finalizzati all’inserimento e il reinserimento lavorativo dei lavoratori a rischio di espulsione dal mercato del lavoro. Dato l’ingente numero di richieste presentate a valere sulla Direttiva DGR n. 702 del 14 maggio 2013 sono stati stanziati ulteriori 8.500.000 di euro per l’anno 2013 che vanno ad aggiungersi ai 10.000.000 precedentemente finanziati.

Inoltre è stato deciso di rendere più attrattiva la progettualità degli Enti accreditati sugli interventi di rilancio aziendale – Tipologia B per i quali è stata estesa la platea dei destinatari che possono essere inseriti nei progetti. Il provvedimento apre anche ai dipendenti di aziende che usufruiscono del contratto di solidarietà e ad imprese che hanno in corso procedure di cassa integrazione guadagni per cessazione dell’attività aziendale o procedure concorsuali.

Si rammenta che gli interventi ammessi a finanziamento regionale previsti dalla DGR 702 sono:

– Progetti di inserimento o reinserimento lavorativo – Tipologia A;

– Progetti di rilancio aziendale – Tipologia B

Le risorse inizialmente previste erano 7.000.000 euro per i progetti di inserimento e reinserimento lavorativo e 3.000.000 euro per i progetti di rilancio aziendale.

Per INFO: Ufficio Valutazione e Programmazione FSE – 0412795305


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia