Bonus garanzia giovani: istruzioni per l’uso


Il decreto direttoriale del ministero del dell’8 agosto 2014 ha previsto l’erogazione di un incentivo per l’assunzione, a partire dal 3 ottobre 2014, di giovani iscritti al piano “garanzia giovani”, affidando all’INPS la gestione del beneficio.

L’INPS con circolare numero 118, del 3 ottobre 2014 è intervenuta tempestivamente per fornire i primi chiarimenti e le indicazioni operative per l’invio della domanda di accesso all’incentivo specificando, preliminarmente, che lo stesso spetta solo se al momento dell’assunzione il giovane abbia compiuto i 16 anni e si trovi nella condizione di essere privo di lavoro e non inserito in alcun percorso di studio o formazione.

La circolare dell”INPS chiarisce che l’incentivo, subordinato alle condizioni di spettanza previste per le agevolazioni in generale e non cumulabile con altri incentivi di natura economica o contributiva, può essere riconosciuto una sola volta in favore dello stesso lavoratore salvo deroga a una seconda autorizzazione in caso di trasformazione a tempo indeterminato di precedente rapporto a termine o di successiva assunzione a tempo indeterminato di un giovane utilizzato in somministrazione.

Per l’invio della domanda preliminare di ammissione all’incentivo i datori di lavoro dovranno avvalersi del modulo “gagi” disponibile a breve (informazione tramite messaggio) sul sito dell”INPS attraverso l’applicazione “diresco”.


2022 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia