Partite IVA fittizie?


Da una prima lettura della circolare n.32/2012 del Ministero del Lavoro e del decreto ministeriale n.20/2012 emergono novità al fine di contrastare l’utilizzo improprio delle partite Iva.

Si specifica che la verifica dei parametri potrà essere fatta solo a posteriori una volta trascorsi i ventiquattro mesi stabiliti dalla legge 92/2012.

Inoltre il parametro riguardante gli otto mesi deve essere valutato sulla base dell’anno civile (primo gennaio – 31 dicembre), mentre il parametro del fatturato fa riferimento al biennio solare con decorrenza 18 luglio 2012 (data di entrata in vigore della l.92/2012).

Il terzo e ultimo parametro quello riguardante la postazione fissa di lavoro potrà essere oggetto di valutazione fin da subito sapendo però che da solo non è sufficiente a far scattare la presunzione del lavoro subordinato. Di fatto, ne consegue che il cosiddetto incrocio dei parametri al fine della presunzione, viene rimandato in data successiva al 18 luglio 2014.

Per ulteriori info SAF tel.0458096067, caf.imprese@cislverona.it

Carla Scabari – Responsabile Saf

Emiliano Galati – Segretario Felsa Veneto


2019 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona • Lungadige Galtarossa 22/D - 37133 Verona • Tel. 045 8096911 • Privacy e cookie policy • Credits Slowmedia