Non si dimentichi la vita delle donne!


bandiere cisl

Le donne e gli uomini della CISL di Verona esprimono preoccupazione per quanto accaduto il 4 ottobre 2018 in Consiglio Comunale a Verona: l’Amministrazione di questa città sta cercando di vanificare leggi dello Stato Italiano (come la Legge 194/78) che tutelano la libertà e la salute delle donne, approvando una mozione offensiva e lesiva della loro dignità.

La CISL, all’epoca del confronto sull’entrata in vigore della Legge per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza, aveva ribadito di essere un sindacato non confessionale e non ideologico, rispettoso del pluralismo e si era dichiarata per il più assoluto rispetto della coscienza di ognuno e di ognuna. Per questo, ritiene intollerabili condizionamenti o pressioni ai danni delle donne che si trovano a dover fare scelte difficili e dolorose.

Infine, condivide l’appello delle numerose realtà del territorio che chiedono di prevedere finanziamenti a favore di percorsi di educazione sessuale nelle Scuole, per permettere l’accesso a metodi contraccettivi e per garantire la corretta applicazione della Legge 194.

Chiediamo che la città di Verona, che si dichiara “a favore della vita”, non si dimentichi di quella delle donne.

Massimo Castellani (Segretario generale Cisl Verona) – Marta Castiglioni (Segretaria territoriale Cisl Verona)

2018 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona • Lungadige Galtarossa 22/D - 37133 Verona • Tel. 045 8096911 • Privacy e cookie policy • Credits Slowmedia