La Cisl per la “Giornata del Migrante Ignoto”


La Cisl aderisce alla petizione per istituire la “Giornata del Migrante Ignoto”.
La notizia è stata diffusa dal segretario confederale organizzativo Giorgio Graziani.
Annamaria Furlan è stata, infatti, tra le prime firmatarie della petizione lanciata da “InTerris”, quotidiano digitale fondato da Don Aldo Buonaiuto, e diretta al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a Papa Francesco, al segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres e al neo presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.
“Solo nei primi 4 mesi del 2019 nel Mediterraneo sono morte 422 persone, più di tre persone al giorno”, si legge sul giornale on line che, tra tutti, ricorda due piccole vittime: Aylan Kurdi, il bambino di tre anni con maglietta rossa e pantaloncini blu riverso sulla spiaggia in Tunisia e il ragazzino di 14 anni, rimasto senza nome, morto nel Mediterraneo nel suo viaggio verso l’Italia con la pagella cucita nella giacca.
“Eppure, non abbiamo ancora imparato nulla” sostiene InTerris. Sono neonati, bambini, mamme e ragazzi giovanissimi che, come denuncia il giornale, svaniscono nei viaggi della speranza.
“Purtroppo – sottolinea InTerris – i migranti finiscono nelle cronache di Tv e giornali solo quando vengono caricati a bordo di imbarcazioni di soccorso”.
Per firmare la petizione: https://www.change.org/p/giuseppe-conte-istituire-la-giornata-del-migrante-ignoto


2019 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona • Lungadige Galtarossa 22/D - 37133 Verona • Tel. 045 8096911 • Privacy e cookie policy • Credits Slowmedia