"Interinali" più 20% a Verona: punto sulla sicurezza


A Verona i lavoratori “interinali” crescono di oltre il 20% rispetto all’anno scorso, toccando le 5mila unità, e Cisl Verona aumenta il suo impegno di tutela. Della scorsa settimana l’ incontro sul delicato tema sicurezza nel lavoro somministrato di cui si riportano le video-interviste a Cinzia Frascheri, Responsabile nazionale Cisl per la salute e la sicurezza sul lavoro, ed Emiliano Galati, Responsabile Felsa Cisl Verona.

A crescere con il somministrato a Verona è il settore produttivo, metalmeccanico, manufatturiero, ma anche i servizi, servizi alle imprese e terziario avanzato. “Dato importante perché evidenzia circa 5mila persone che a Verona hanno svolto almeno un’ora di lavoro interinale nel 2010”, precisa Galati, “per noi a Cisl Verona, a questa crescita deve essere accompagnata da una rappresentanza sindacale ancora più forte e attiva, al fianco dei lavoratori somministrati”. Un esempio l’evento del 27 giugno scorso organizzato da Cisl Verona sul tema specifico della sicurezza e della salute nel lavoro somministrato.

Verona: interinali crescono di oltre il 20% rispetto all’anno scorso.

Settore produttivo, metalmeccanico, manufatturiero, ma anche servizi, servizi alle imprese e nel terziario avanzato. “Dato importante perché evidenzia circa 5mila persone che a Verona hanno svolto almeno un’ora di lavoro interinale nel 2010, per noi a Cisl Verona, a questa crescita deve corrispondere una rappresentanza sindacale ancora più forte e attiva, che segua i lavoratori somministrati”. Un esempio l’evento del 27 giugno scorso organizzato da Cisl Verona sul tema specifico della sicurezza e della salute nel lavoro somministrato, noto come “interinale” secondo l’ormai vecchia dicitura.


2020 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona. Lungadige Galtarossa 22/D, 37133 Verona • Credits Slowmedia