Infanzia Comune di Verona: riaffermate le ragioni del Sindacato e delle lavoratrici


Il Tribunale di Verona, sezione lavoro, ha recentemente respinto dichiarandolo inammissibile il ricorso proposto dal Comune di Verona e teso a dichiarare la nullità dell’accordo sindacale del 1997, più volte violato dagli atti di delibera dell’Amministrazione comunale che aveva la pretesa di modificare unilateralmente il rapporto di lavoro delle insegnanti.

Con tale sentenza é stata riaffermata la fondatezza delle CISL SCUOLA di Verona e delle altre organizzazioni sindacali provinciali Scuola, che hanno sostenuto la tutela delle insegnanti e dei loro diritti contrattuali rispetto alle discutibili scelte e ai comportamenti illegittimi tenuti dal Comune.

Per la quarta volta in tre anni dall’inizio della vicenda il Comune di Verona é stato condannato e questa volta pure su una causa promossa dalla stessa Amministrazione, che ha ottenuto tali brillanti risultati con spreco di risorse pubbliche e a danno delle tasche dei cittadini di Verona. Dettaglio quest’ultimo non certo trascurabile nel contesto dell’odierna generalizzata difficoltà economica che il Paese attraversa.

Ora sono i dati di fatto emersi in sede di giudizio a parlare e per il Comune non esistono più argomentazioni nel merito o altre scuse dietro le quali nascondere alla collettività le proprie gravi responsabilità.

Riportiamo in allegato, comunicato sindacale unitario i cui contenuti sono in parte rinvenibili sulla odierna stampa locale. appena disponibile provvederemo a pubblicizzare anche il dispositivo della sentenza del Tribunale di Verona.


2019 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona • Lungadige Galtarossa 22/D - 37133 Verona • Tel. 045 8096911 • Privacy e cookie policy • Credits Slowmedia