Bonus asilo nido, da luglio 1000 euro dall’Inps


Mamme o papà di un bambino o bambina nato/a (o adottato/a) dal 1° gennaio 2016, che dimostrano di aver pagato le rette di un asilo nido pubblico o privato, possono richiedere il bonus asilo nido, un contributo di massimo 90,91 euro al mese (per 11 mesi).

L’importo del Bonus

Il contributo mensile non potrà eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta dell’asilo: se la retta  mensile è inferiore a 90,91 euro il contributo sarà pari alla spesa sostenuta (ad esempio: una retta mensile di 80 euro darà diritto ad un contributo mensile di 80 euro).

Minori con gravi patologie croniche

Il bonus si può richiedere anche per l’introduzione di forme di supporto presso la propria  abitazione in favore di minori di tre  anni  affetti  da  gravi patologie croniche. In questo caso il bonus verrà erogato in un’unica soluzione –  fino ad un massimo di 1000 euro – dietro presentazione di un’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, che dichiari per l’intero anno di riferimento, l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica.

Quando fare richiesta

La domanda potrà essere presentata dal 17 luglio 2017 al 31 dicembre 2017, solo in via telematica tramite:

  • Servizi telematici del portale dell’Inps
  • Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante)
  • Patronati

Documenti necessari per la trasmissione della domanda

  • documento e codice fiscale del genitore richiedente (anche permesso di soggiorno in caso di genitore extra comunitario)
  • codice fiscale del bambino
  • mod. Sr163 compilato, timbrato e firmato dal funzionario del competente Ufficio Postale o Banca
  • ricevute di pagamento delle rette mensili sostenute nel periodo Gennaio – Luglio 2017

In caso di iscrizione per la prima volta all’asilo nido con decorrenza da Settembre 2017 servirà produrre dichiarazione della struttura dell’avvenuta iscrizione e ricevuta di pagamento di almeno una retta di frequenza.

La documentazione dovrà contenere:

  • la denominazione e la Partita Iva dell’asilo nido
  • il codice fiscale del minore
  • il mese di riferimento
  • gli estremi del pagamento
  • il nominativo del genitore che sostiene la spesa (che dovrà essere lo stesso che presenta la domanda)

Per ulteriori informazioni

Per tutti i dettagli e per conoscere tutti i requisiti necessari per presentare la domanda, consigliamo di leggere la Circolare 88 dell’Inps del 22 maggio 2017

Il Patronato Inas Cisl è a disposizione per domande e approfondimenti (tel. 045 8096030 – mail verona@inas.it)


2017 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona • Lungadige Galtarossa 22/D - 37133 Verona • Tel. 045 8096911 • Privacy e cookie policy • Credits