Artigianato tessile Veneto. Entro il 31 marzo la scelta del fondo pensione


I lavoratori e le lavoratrici dipendenti delle imprese artigiane tessili, abbigliamento, calzaturiere e occhialerie del Veneto hanno tempo fino al 31 marzo per decidere a quale fondo pensionistico negoziale aderire. Con il rinnovo regionale del contratto di settore, avvenuto lo scorso dicembre, il loro datore di lavoro è infatti tenuto a versare mensilmente 10 euro (5 per part time e apprendisti) per due anni ad un fondo pensionistico scelto dal lavoratore stesso. La scadenza, per poter usufruire dei 240 euro biennali previsti dal contratto, è quindi alle porte. La scelta coinvolge quasi 19mila dipendenti (3.700 solo nell’area vicentina e più di 4.000 nel trevigiano) e può avvenire tra il fondo regionale Solidarietà Veneto ed  il nazionale Fon.Te.

La posizione previdenziale individuale che verrà aperta raccoglierà sia i versamenti mensili che l’una tantum contrattuale pagata in due tranche. In aggiunta, qualora il lavoratore decidesse di destinare al fondo anche il proprio Tfr, si garantirebbe un ulteriore versamento, sempre a carico del datore di lavoro, di importo pari all’1% della paga lorda mensile. «Si tratta di un grande passo avanti nella tutela di lungo periodo dei lavoratori di questi settori – commenta Stefano Zanon Femca Veneto – la cultura previdenziale è ancora troppo poco diffusa e deve essere incentivata».

Presso gli sportelli Punto Arancione (www.puntoarancione.it) diffusi capillarmente nelle sedi Cisl territoriali, i lavoratori e le lavoratrici possono trovare degli esperti in materia previdenziale per essere meglio indirizzati nella scelta più adatta alle esigenze personali.

«Questa è una grossa sfida per il nostro Fondo – dice Maurizio Doppio vicepresidente Solidarietà Veneto – che già lo scorso anno ha dimostrato di essersi giustamente guadagnato la fiducia dei suoi iscritti». Fondo Solidarietà Veneto ha infatti chiuso in bellezza il 2016 con l’incoronazione a miglior fondo italiano dalla Conferenza europea annuale e numeri da record quali la gestione di un patrimonio di più di un miliardo di euro, i rendimenti finanziari tutti in positivo e un boom di adesioni con il raggiungimento di 51mila iscritti.

Volantino Femca


2019 Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, Unione Sindacale Territoriale di Verona • Lungadige Galtarossa 22/D - 37133 Verona • Tel. 045 8096911 • Privacy e cookie policy • Credits Slowmedia